Privacy Policy Cookie Policy
top of page
  • globtelmaildem

Che cosa significa FWA?

Sapete cosa si intende per FWA? In un Paese come l’Italia, con la sua variegata geografia e infrastruttura, non sempre si può garantire una connessione stabile e veloce per tutti come quella offerta dalla fibra ottica. La soluzione potrebbe essere l’FWA, una tecnologia che può davvero rivoluzionare il panorama delle telecomunicazioni. Vediamo cos’è e come funziona.



Come funziona la FWA

La FWA, o Fixed Wireless Access, è una tecnologia ibrida che sfrutta le onde radio per trasmettere dati, bypassando la necessità di cavi sotterranei o linee telefoniche. L’antenna radio di base, collegata a una rete in fibra ottica, riceve il segnale e lo trasmette ai ripetitori e ai router degli utenti. Questo sistema permette di superare barriere geografiche, come montagne o zone rurali, garantendo una connessione stabile anche dove la fibra ottica non arriva.

Di norma, quando un utente decide di affidarsi all’FWA di qualche gestore, dopo una verifica della copertura, sottoscrive un abbonamento e riceve un ricevitore, che può essere da esterno o interno (in questo secondo caso il ricevitore funziona anche da router). In questo dispositivo va inserita una SIM dati che, collegata all’antenna BTS, riceve il segnale e lo trasmette al modem casalingo creando una rete WiFi domestica. Generalmente i costi di un abbonamento mensile per l’FWA sono leggermente più bassi di quelli per la fibra ottica perché non richiedono interventi tecnici particolari, mentre in alcuni casi si può optare anche per dei sistemi ricaricabili.

Sottolineiamo di fare attenzione al consumo dei dati. Sebbene in molte pubblicità venga detto che i dati sono illimitati, almeno con molti gestori c’è un limite dati mensile, solitamente intorno ai 500 GB al mese che sono sì tanti, ma è bene sempre tenere la situazione sotto controllo per evitare di andare extrasoglia e vedersi addebitati bolletta costi extra.

Vantaggi e svantaggi della FWA

La FWA non è solo una soluzione di emergenza per le aree remote. Ha diversi vantaggi distinti:

  • Flessibilità: L’installazione è rapida e non richiede scavi o lavori invasivi.

  • Semplicità: Non necessita di una linea telefonica fissa, rendendo il processo di attivazione più snello.

  • Copertura: Ideale per aree geograficamente complesse, garantendo connettività anche in zone remote.

Nonostante i suoi evidenti vantaggi, la FWA presenta alcune sfide e limitazioni. La stabilità può non essere sempre all’altezza delle connessioni in fibra ottica, e la dipendenza dalle onde radio può portare a interferenze esterne, come condizioni meteo avverse. Un altro aspetto critico è la saturazione: in zone dove molti utenti si affidano alla FWA, specialmente se gestita da un unico operatore, la connessione può soffrire nei momenti di picco, con una drastica riduzione delle velocità.

L’FWA nell’era del 5G e l’Agenda Digitale

La FWA, che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante, non è solo una tecnologia, ma potrebbe davvero fare la differenza nell’Agenda Digitale italiana. L’obiettivo è ambizioso: garantire una connessione a banda larga a tutta la popolazione, indipendentemente dalla posizione geografica. In questo contesto, la FWA può colmare il divario tra aree urbanizzate e zone meno servite, contribuendo a ridurre il digital divide.

Ma il vero game changer potrebbe essere l’avvento e lo sviluppo del 5G. Questa nuova tecnologia, con le sue velocità potenzialmente superiori e una maggiore stabilità, potrebbe potenziare ulteriormente la FWA. Data la lentezza nella posa della fibra ottica in molte aree d’Italia, l’implementazione del 5G potrebbe rappresentare la soluzione ideale per garantire una connessione veloce e stabile a tutti, rendendo la FWA una soluzione ancora più competitiva.

Ci chiediamo quindi se non sia meglio concentrare gli investimenti in questo tipo di tecnologie, soprattutto in quei contesti dove i lavori per la fibra ottica sono fermi per motivi geografici o, peggio ancora, burocratici.

Le migliori offerte FWA sul mercato

Come abbiamo già detto, i costi per un abbonamento in FWA sono leggermente più bassi rispetto alla fibra ottica, e oggi quasi tutti gli operatori tradizionali hanno offerte per l’FWA. I primi storici provider che hanno percorso questa strada sono Eolo e Linkem (da poco fuso con Tiscali) e, dopo aver visto le potenzialità del mercato, anche TIM, Vodafone, WindTre e Fastweb hanno lanciato le rispettive offerte.

Consigliamo di visitare i rispettivi siti degli operatori per controllare i prezzi e, soprattutto, verificare la copertura nella vostra zona.

Conclusione

Dopo queste considerazioni è chiaro come l’FWA può davvero cambiare le carte in tavola. In altri Paesi europei, soprattutto in Germania, si sta preferendo questa tecnologia alla fibra ottica, concentrando gli investimenti nella diffusione e nello sviluppo del 5G. Grazie alla rete di quinta generazione potranno essere superati quei limiti di cui attualmente soffre l’FWA, soprattutto la saturazione nei momenti di maggior traffico dati. Mentre assistiamo all’evoluzione della situazione nel nostro Paese, una cosa è certa, il potenziale dell’FWA c’è ed è destinato a crescere.

6 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page