• globtelmaildem

Passare da 4G a 5G cambia davvero qualcosa nell'uso di uno smartphone?



Arriva un importante report periodico da parte di OpenSignal, con il quale è possibile andare a vedere a che punto siamo con l'esperienza 5G in vari paesi del mondo, tra i quali figura l'Italia, e soprattutto quali differenze ci sono con l'esperienza LTE.

OpenSignal ha infatti analizzato le performance dei dispositivi 5G in 6 paesi del mondo: Australia, Germania, Italia, Corea del Sud, Regno Unito e Stati Uniti. Successivamente tali performance sono state confrontate con quelle dei dispositivi LTE, in modo da avere un quadro del balzo di qualità.

Prima di tutto OpenSignal ha analizzato le performance di rete dei nuovi iPhone 5G, ovvero iPhone 13 e iPhone 12, per poi confrontarle con quelle degli iPhone LTE, come iPhone SE 2020 e iPhone 11. Il grafico qui sotto mostra una prima interessante informazione: la velocità di download, come quella di upload che si vede nel grafico successivo, sono nettamente superiori per gli iPhone 5G rispetto a quelli LTE.




Per iPhone 13 la velocità media di download in 5G corrisponde a 57,9 Mbps in Italia, mentre quella dei dispositivi LTE come iPhone 11 si attesta a circa 31 Mbps, poco più della metà. Lo stesso dicasi per le velocità medie di upload, dove si nota un incremento dai 9,4 Mbps di iPhone 11 ai 15,9 Mbps di iPhone 13.


Un altro aspetto importante da tenere in considerazione dai grafici che vediamo consiste nel miglioramento delle performance anche nell'evoluzione dei dispositivi 5G: iPhone 13 del 2021 ha fatto meglio di iPhone 12 del 2020, pur essendo entrambi 5G. Questo è da ricondurre alle maggiori capacità hardware dei dispositivi 5G più recenti.




Il grafico che trovate qui sotto mostra come in ognuno dei 6 paesi in esame l'esperienza 5G sia migliore di quella LTE. In Italia Apple non è quella che ha fatto vedere i miglioramenti più marcati. Troviamo infatti Realme con un incremento della velocità di download pari a 2,4 volte rispetto alle reti LTE e Apple a 2x. Questo parametro rimane più difficile da interpretare, perché potrebbe anche significare delle basse performance delle reti LTE rispetto agli altri paesi esaminati.



Infine, OpenSignal ci mostra come le velocità di picco dei dispositivi 5G in Italia si attestano tutte attorno ai 50 Mbps. In cima alla classifica troviamo OnePluscon 54,8 Mbps, poi Apple con 52,8 Mbps e OPPO con 50,7 Mbps.





Altra considerazione importante da fare in questo contesto riguarda la gamma di dispositivi 5G che presentano i vari produttori. Negli ultimi due anni abbiamo visto alcune aziende, come ad esempio Samsung, lanciare la compatibilità 5G anche su dispositivi di fascia media. Questo potrebbe aver penalizzato le performance, visto che su dispositivi più economici si potrebbero trovare componenti hardware per il 5G meno performanti.


crediti:https://www.mobileworld.it/smartphone/passare-da-4g-a-5g-cambia-davvero-qualcosa-nell-uso-di-uno-smartphone.html

6 visualizzazioni0 commenti