Privacy Policy Cookie Policy
top of page
  • globtelmaildem

MWC 2023: gli smartphone più strani

Il Mobile World Congress è un appuntamento che spesso regala la possibilità di entrare in contatto anche con smartphone e dispositivi non esattamente convenzionali e anche questa edizione 2023 non è da meno. Durante i nostri giri in fiera ci siamo imbattuti in 3 smartphone (o meglio tre categorie di smartphone) davvero interessanti e fuori dal comune, che vogliamo mostrarvi in questo video. Vediamo di quali si tratta.





IL RIPARABILE E ECOSOSTENIBILE

Non possiamo non partire da Nokia G22, lo smartphone che nasce con l'intento di facilitare le procedure di riparazione al punto che iFixit ha realizzato un kit completo che consente di effettuare rapidamente interventi come la sostituzione dello schermo, della batteria e di molti altri elementi.

Come potete apprezzare nel filmato, smontare Nokia G22 è un'operazione davvero semplice, che può essere eseguita senza l'utilizzo di strumenti particolari, se non quelli inclusi nel kit. Azzerato anche l'utilizzo di colla, in modo che la sostituzione dei vari componenti possa essere effettuata senza dover applicare nuovamente adesivi e simili.


I RUGGED CON MILLE ACCESSORI

Passiamo poi a Ulefone Armor 18 e 18T, una coppia di smartphone rugged che, oltre ad offrire una scheda tecnica tutto sommato accettabile e le classiche doti di elevata resistenza tipiche di questa categoria di prodotti, integrano anche un particolare connettore che consente di espandere le potenzialità degli smartphone con tanti accessori.

Tra quelli presenti alla fiera abbiamo avuto modo di provare una sonda, una telecamera microscopica e una particolare fotocamera che può letteralmente essere telecomandata a distanza. Si tratta quindi di una serie di funzionalità pensate per il mondo del lavoro, specialmente quello nei cantieri, in cui soluzioni del genere possono rappresentare un vero e proprio valore aggiunto.

Cat e Motorola si presentano al MWC 2023 con uno smartphone gemello, ovvero il Cat S75 e il Motorola Defy 2. Si tratta di due dispositivi, anche in questo caso rugged, che puntano tutte le loro carte sulla presenza del primo sistema di comunicazione satellitare bidirezionale, reso possibile dalla collaborazione con MediaTek. Entrambi gli smartphone si avvalgono di un accessorio esterno per supportare la connettività satellitare in ogni occasione e possono accedere ai piani in abbonamento di Bullit per poter sfruttare la possibilità di inviare e ricevere messaggi di testo sotto rete satellitare.

crediti: https://www.hdblog.it/eventi/articoli/n566948/tre-smartphone-strani-mwc-2023-video/



18 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page